Mani screpolate: cause e rimedio

Cause - Prevenzione - Rimedi della nonna - Come curare - Rimedio cosmetico

Le nostre mani subiscono continuamente l’azione di agenti termici, fisici e chimici che mettono a dura prova la naturale barriera idrolipidica che riveste l’epidermide. Gli sbalzi termici, l’uso di detergenti aggressivi e la poca cura che normalmente riserviamo alle nostre mani, sono la causa delle così dette “ragadi”, micro lesioni dell’epidermide delle mani. Si è soliti pensare che le mani subiscono l’azione delle condizioni atmosferiche solo l’inverno, dimenticando che i raggi ultravioletti durante la stagione estiva sono dannosi allo stesso modo del freddo invernale. In questo articolo analizziamo le cause ed i diversi rimedi per le mani screpolate.

Cause

I fattori che causano la screpolatura delle mani sono molteplici. Durante il periodo invernale le mani vengono attaccate dal vento e dal freddo, infatti solo raramente usiamo guanti per proteggerle. Il vento ed il freddo sono i principali responsabili di questo problema..

Le mani screpolate sono un effetto collaterale di un meccanismo di difesa attivato dall’organismo per proteggersi dal freddo, la vasocostrizione. Quando il termometro cala, i vasi sanguigni si restringono per non disperdere calore. La conseguenza è che alle mani arriva meno sangue, e quindi meno nutrimento. La pelle, costretta a risparmiare energia, limita la produzione di sostanze preziose per la cute, come i grassi. Il risultato è che la pelle, meno protetta e più vulnerabile ai lavaggi, diventa secca e ruvida.  (approfondimento sulla vasocostrizione)

Non dobbiamo però dimenticare che le mani possono screpolarsi anche durante la stagione estiva. In questo caso i fattori che incidono sono i pericolosi raggi UV che possono addirittura danneggiare le fibre di collagene ed elastina. Nel video che vi proponiamo, realizzato da Thomas Leveritt, viene mostrato come la nostra pelle viene vista dai raggi ultravioletti con e senza crema solare. Nella pagina che vi consigliamo ci sono i dettagli di questo interessante esperimento sull' incidenza dei raggi UV sulla nostra pelle.
Anche lo smog, l’inquinamento e le polveri sottili possono compromettere lo stato di salute della pelle. Spesso abbiamo abitudini sbagliate come il lavaggio delle mani con detergenti troppo aggressivi, la mancata asciugatura in seguito alla detersione, la non abitudine nell’uso di creme idratanti… tutti fattori questi che compromettono il film idrolipidico predisponendo le mani all’insorgenza di fenomeni quali arrossamento, pelle secca e screpolata.

Come riconoscere le mani screpolate
  • La pelle delle tue mani risulta ruvida e secca
  • Al tatto è possibile rilevare la trama della pelle
  • Presenza di microlesioni e arrossomenti

Prevenzione

Di seguito sono indicati una serie di consigli da seguire per prevenire le mani screpolate:

  • Quotidianamente evitare il contatto con detersivi, solventi ed altre sostanze irritanti. Utilizzare guanti in lattice è una buona abitudine per proteggere l’epidermide delle nostre mani.
  • E’ sempre preferibile usare prodotti a pH compatibile con quello della nostra cute e molto delicati. I saponi ed i detergenti ad alto livello sgrassante danneggiano e possono rimuovere il film idrolipidico.
  • Evitare di esporre le mani all’azione degli agenti atmosferici: in inverno usare sempre dei guanti per proteggere le mani dal freddo ed in estate applicare una crema solare protettiva contro i raggi UV. Evitare l'uso di creme solari a bassa protezione, preferire le protezioni medio-alta.
  • Bere molta acqua è una corretta abitudine per idratare l’epidermide dall’interno, nonché benefico per tutto il nostro organismo.
  • E' buona abitudine trattare la pelle delle nostre mani con creme emollienti ed idratanti così da nutrirla e favorirne l'elasticità.
  • Studi dimostrano che una dieta povera di vitamine e minerali predispongono all'insorgena di problemi all'epidermide ed è quindi consigliabile assumere regolarmene alimenti biologici, ricchi di vitamine A, B, C, D, E, le quali concorrono al mantenimento di una pelle giovane e sana. Non bisogna però dimenticare i minerali (calcio, magnesio, potassio, ferro, etc.) che servono a mantenere il giusto equilibrio idrico e la produzione di anticorpi.

Come curare le mani screpolate in 5 passaggi

1

Cura le ferite presenti

 In presenza di ferite dalle quali potrebbe fuoriuscire del sangue, ricorda di trattarle come delle normali ferite e quindi segui le indicazioni classiche per curare una ferita aperta. Rivolgiti al tuo medico o al tuo farmacista di fiducia, loro sapranno indicarti una crema antibatterica adatta alla tua necessità. Lava la ferita con acqua tiepida o una soluzione salina e tamponala con una garza sterile; copri la ferita al fine di evitare l'insorgenza di un infezione e per evitare che seccandosi in superficie non guarisca in profondità.

2

Applica una crema idratante

In presenza di microlesione non ancora sanguinanti e di pelle che al tatto risulta secca, è opportuno l'utilizzo di una crema idratante corposa e grassa al fine di mantenere la corretta idratazione della pelle. Nella scelta delle crema evita assolutamente quelle che al loro interno contengono alcol o altre sostanze chimiche. Guarda se sulla confezione trovi le seguenti diciture: Dermatologicamente testate - No Paraben - No EDTA - Nickel Tested. (Le creme mani Finesse rispettano tutti questi standard). Esistono diversi emollienti che possono idratare e proteggere le tue mani come l'olio di jojoba, la vaselina, la lanolina. Non di Finesse ti consigliamo la Rosa Damascena che ha ottime proprietà per il mantenimento di una pelle giovane, previene la formazione di rughe e spaccatture dell'epedirmide e favorisce il mantenimento dell'idratazione della pelle. Applica la crema al mattino ed alla sera e dopo aver lavato le mani.
Un ottimo rimedio per ottenere risultati immediati è applicare abbondante crema idratante sulle mani prima di andare a letto ed indossare dei guanti in cotone o in lattice per tutta la notte. Questo non solo evita di macchiare le lenzuola ma trattiene e favorisce l'idratazione in profondità della pelle.

3

Fai attenzione al lavaggio delle mani

Durante la giornata è inevitabile lavare le mani, cerca però di evitare di farlo di frequente in quanto lavando le mani elimini il sebo della pelle e le esponi al rischio di ulteriori lesioni. Evita sia l'acqua troppo calda che quella troppo fredda. E' buona norma lavarsi le mani con acqua tiepida/temperatura ambiente ed usare detergenti a Ph neutro che non alterano l'acidità naturale della pelle. Per asciugare le mani utilizza salviette molto morbide ed evita di strofinarle, bensì tampona delicatamente le mani così da prendertene maggiormente cura.

4

Attenzione alle temperature rigide

Le basse temperature sono nemiche delle tue mani. Sarebbe buona abitudine indossare un paio di guanti di cotone o caschmere nel periodo invernale e così evitare una eccessiva vasocostrizione, una delle cause delle mani screpolate e dell'insorgenza delle ragadi. Se non puoi indossare i guanti, prima di uscire di casa ammorbidisci e nutri la pelle delle tue mani con una crema emolliente e protettiva.

5

Attenzione al Sole

Quanto arriva la stagione estiva, spesso esponiamo tutto il nostro corpo direttamente alla luce del sole incuranti della pericolosità dei raggi UV che sono dannosi per il nostro corpo e quindi anche per l'epidermide delle nostre mani. Spalma abbondante crema protettiva solare su tutto il corpo ma anche sulle tue mani, prediligendo fattori di protezione medio-alti. Ripeti l'operazione più volte al giorno e dopo ogni bagno in acqua, anche se sulle indicazioni della crema solare è riportata la dicitura "resistente all'acqua". Non applicare la crema solare in presenza di spaccature dell'epidermide sanguinanti, evita in questo caso l'esposizione al sole e rivolgiti al tuo medico.

I "rimedi della nonna"

Esistono diversi rimedi cosidetti della nonna, che è possibile realizzare in casa per porre momentaneo sollievo al dolore causato dalle mani già screpolate. Noi di Finesse, tuttavia, mettiamo in guardia dall'utilizzare questi rimedi fai da te in quanto, non essendo dermatologicamente testati, non potrai avere la sicurezza dei reali benefici sulla tua pelle. Non qui vi proponiamo quei rimedi naturali che è possibile realizzare con prodotti rigorosamente biologici e non modificati.

1

Camomilla

Il fiore di camomilla, oltre ad essere presente nel nostro immaginario primaverile, è un fiore dotato di molteplici qualità benefiche antinfiammatorie e lenitive, oltre al risaputo effetto rilassante. La camomilla è presente in commercia sia sotto forma di bustine, ma anche come tintura madre ed olio essenziali: questi ultimi facilmente reperibili in erboristeria. In modo particolare, l'olio essensiale, essendo un concentrato, ha un forte effetto sfiammante e lenitivo e contribuisce a lenire il prurito ed il rossore, nonchè a dare sollievo a mani secche e screpolate.
Infuso di camomilla: Preparare in una bacinella abbondante acqua calda e preparare il classico infuso di camomilla con più di una bustina, in base all'acqua utilizzata. Lasciare in immersione il tempo necessario e dopo attendere che l'acqua sia giunta a temperatura ambiente. A questo punto immergere dai 10 ai 15 minuti le mani. Al termine dell'operazione avrete un sollievo immediato del prurito e del rossore e la pelle liscia e morbida. Per avere risultati migliore sostituire l'infuso con l'olio essenziale, tuttavia chiedi consiglio in erboristeria su come utilizzare al meglio questo prodotto.

2

Olio di Oliva

Le proprietà benefiche dell'olio di oliva sulla nostra pelle sono molteplici e ciò ha reso questo prodotto un elemento molto utilizzato nella cosmesi naturale. Grazie alla presenza della vitamina E ed A, fornisce benefici per la pelle secca, pel l'acne e per il prurito. Nei neonati viene spesso utilizzato per la rimozione della crosta lattea.
Impacchi di Olio d'Oliva: L'olio di oliva può essere applicato direttamente sulla pelle come fosse una crema, lasciarlo agire qualche minuto e poi rimuoverlo. Diversamente è possibile realizzare degli impacchi da tenere tutta la notte per avere un effetto duratura, in questo caso effettua un bendaggio con garze sterili.

Rimedio cosmetico

Un giusto trattamento cosmetico per rimediare alle mani screpolate deve prevedere l'azione sia di prevenzione che di cura. Come accennato, è bene utilizzare detergenti molto delicati, con un PH neutro*.
Esistono diversi tipi di crema in base alla propria specifica funzione: creme idratanti, emollienti e nutritive. Queste creme andrebbero applicate con regolarità e più volte al giorno. Sarebbe opportuno preferire creme a rapido assorbimento così da facilitare l'uso delle mani dopo la loro applicazione. Le creme idratanti servono ad idratare la nostra pelle grazie a sostanze quali la glicerina, l'acido ialuronico, le proteine della seta. Le creme emollienti ammorbidiscono la pelle delle mani in presenza di epidermide secca e indurita e spesso sono occlusive, nel senso che evitano l'evaporazione dell'acqua dall'epidermide.

Il PH della pelle

Il PH è un valore che indica quanti ioni idrogeno sono presenti in una sostanza, quindi serve a misurare il livello di acidità, e varia in una scala da 0 a 14. In base a questo valore si hanno sostanze acide, neutre o basiche. La nostra pelle ha un ph acido in quanto deve prevenire l'insorgenza e la proliferazione di funghi e batteri. Ed è per questo importante usare saponi con un PH basico al fine di non compromettere il giusto livello di acidità della nostra pelle.


Finesse e il rimedio per le mani screpolate

Finesse ha studiato due tipi di creme per le mani per andare in contro a chi soffre di mani screpolate e secche grazie all'azione della rosa damascena e la vite rossa.

Crema mani vellutante alla Rosa Damascena

La crema mani alla rosa ottimo rimedio per le mani screpolateLa crema  mani alla rosa damascena è studiata per una perfetta idratazione delle mani con la rosa rugosa, antica varietà con 5 petali.  Tutti i principi attivi rendono questa crema mani nutriente e rigenerante ed un ottimo alleato per proteggere le mani dalle aggressioni esterne quali freddo, vento, acqua e detersivi. Come tutte le nostre formule non contengono ingredienti nocivi per la salute e l'ambiente. Perfette per ridonare splendore e morbidezza a pelli secche e screpolate.
Proprietà cosmetiche dei petali di rosa damascena:
E' un idratante, per questo motivo quando vi sono condizioni climatiche sfavorevoli (ci esponiamo direttamente al sole, o siamo in un ambiente con temperatura elevata e bassa umidità) costituisce uno scudo che ostacola i processi di disidratazione. Per questo motivo è consigliata soprattutto alle pelli secche, poco idratate e fragili, dona elasticità e tonicità alla pelle: infatti viene spesso utilizzata come rassodante. E’ eccellente su tutti i tipi di pelle: idrata la pelle secca, equilibra quella mista e purifica la grassa. E’ un antiage: contrasta la formazione di rughe, mantenendo la pelle fresca e giovane.

Crema mani antiossidante alla Vite Rossa

Crema mani alla vite rossa, rimedio per le mani secche e screpolateLa crema mani alla vite rossa, grazie agli ingredienti ricchi e non untuosi della sua formula, dona sollievo immediato alle mani secche e screpolate ogni qual volta se ne senta necessità. Le proprietà antiossidanti della vite rossa creano uno strato di protezione contro gli agenti esterni responsabili del foto invecchiamento e la composizione nutriente dona alla pelle setosità e compattezza in pochi gesti.
Proprietà cosmetiche della vite rossa:
Nel settore della cosmetica prodotti a base di estratti di vite rossa vengono impiegati per rendere la pelle più morbida, darle un colorito più chiaro e prevenire i danni dovuti ai radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento soprattutto grazie alla presenza di composti proteggono dalle radiazioni solari. In questo estratto sono presenti l’acido linoleico, un acido grasso essenziale che contribuisce a mantenere la corretta idratazione della pelle e svolge un’importante azione rivitalizzante anti-age.
Altre importanti molecole, contenute in questo estratto rossa, sono le proantocianidine che possiedono (tra le molteplici caratteristiche) con attività neutralizzante i radicali liberi rendendoli non più dannosi per le cellule del nostro organismo. Le proantocianidine sono considerate, da molti ricercatori, uno dei gruppi più interessanti tra gli antiossidanti di origine vegetale, anche 15-30 volte più efficaci della vitamina E e degli antiossidanti classici. I vantaggi cosmetici di questi composti sono inoltre da riportare agli effetti stimolanti sulla microcircolazione capillare. La crema mani alla vite rossa contrasta l'azione nociva di agenti esterni quali radiazioni solari e sbalzi termici.

Le foto della camomilla e dell'olio di oliva sono prese da it.freepik.com © 2016 Getty Images 

Read 10524 times Last modified on Lunedì, 18 Gennaio 2016 14:56

Approfondimenti

Le vitamine alleate della pelle

In questa tabella sono presenti in sintesi le vitamine alleate della nostra pelle, l'assunzione delle quali concorre a prevenire le mani secche e screpolate in quanto nutrono l'epidermide e ne assicurano una buona idratazione. Dati tratti da benessere360.com

Alimenti che prevengono le mani secche e screpolate

 

Raggi solari e SPF

La sigla SPF indica il fattore di protezione solare in base al quale la crema ha una maggiore o minore capacità di schermare o bloccare i raggi solari. I dermatologi consigliano l'utilizzo di creme solari con SPF superiore a 15, il quale assorbe il 93% dei raggi UVB. Per pelli molto chiare o esposte continuamente alla luce solare è consigliabile un fattore di protezione molto alto 50+. Nella scelta della creme solare preferire sempre quelle "ad ampio spettro", in grado di proteggerci sia dagli UVA che dagli UVB.

I raggi solare sono potenzionalmente dannosi per la nostra pelle

Articoli correlati

Come lavarsi le mani

Lavarsi le mani è una buona abitudine per impedire ai germi di passare da una persona all'altra, da un corpo all'altro e prolferare nel momento in cui trovano le condizioni ambientali favorevoli.


Da cosa è costituita la pelle?

Spesso siamo abituiti a considerare la nostra pelle come un banale rivestimento esterno, in realtà la pelle è un vero e proprio organo complesso formato da ben tre strati. Vediamoli di seguito nel dettaglio.


 Pelle-stressLa pelle è il cervello esterno del corpo.

La nostra pelle è il cervello esterno del corpo in quanto è sensibile allo stress ed alle tensioni che viviamo nell'arco della giornata. Diverse malattie dell'epidermide scaturiscono da fattori psicosomatici: tra le più diffuse la dermatite seborroica che colpisce il 10% della popolazione, la psoriasi il 3-5% e la vitiligine l'1%.

Free Delivery
Ordine minimo 20€

 100% Satisfaction
Guaranteed

 Free Support
24/7

 Sconto WEB
Prezzi scontati on-line

Contact Us

  • Strada Fornacino 154/7 - 10040 Leinì (Torino) - Italia
  • +39 011 19876933
  • Marco Fazzari
  • Karima Jadallah Prisco

Newsletter